Il Potere che è in Te

consigli per il miglioramento personale e la crescita spirituale

Fare brain storming da soli

Posted by Uroboro su settembre 15, 2008

Questa è una tecnica che ho imparato tanto tempo fa, in un libro di cui non mi ricordo né l’autore né il titolo (e di questo mi dispiace, perchè era proprio un bel libro con tante altre belle tecniche che poi ho messo in pratica solo poche volte e poi basta. Questa tecnica invece me la ricordo perchè l’ho usata spessissimo negli anni e m’è capitata di insegnarla ad amici, colleghi di lavoro, studenti).

Si tratta di un vero brain storming da fare da soli, quando abbiamo in testa un mucchio di idee confuse su un dato argomento o soggetto, oppure quando non riusciamo a valutare una cosa, tutte le volte insomma che vogliamo fare un po’ di chiarezza a riguardo a qualcosa. Si tratta di una mappa basata sulle associazioni mentali ma non è una vera e propria mappa mentale come quelle di Tony Buzan, e nemmeno una mappa concettuale, è solo uno strumento da utilizzare quando serve, senza tante pretese anche se  di indubbia utilità ed estremamente efficace.

La procedura è semplice: prendi un foglio di carta abbastanza grande e disegnaci al centro uno schema come quello dell immagine a fianco (clicca per ingradirla). Pensa un attimo all’argomento o soggetto su cui vuoi chiarirti le idee e dacci un nome che abbia un significato per te, non un nome tecnico  o generico, dacci un nome che risponda alla tua mente. Poi scrivi questo nome  nell’elemento centrale a grandi lettere o con un pennarello (serve per tenere la mente sempre focalizzata sul soggetto).

Incomincia poi a collegare ai diversi settori (chi, dove quando…) tutto quello che ti passa per la testa a riguardo, scrivi in fretta senza badare alla precisione, alla forma o alla grammatica.  Non badare neanche al contenuto di quello che scrivi: scrivi anche le cose che ti sembrano impossibili, le cose che pensi non c’entrino niente, le cose che ti sembrano assurde o incoerenti.

Sentiti completamente libero: se vuoi collegare un elemento all’altro, fallo; se vuoi metterci un disegno o prendere una nota, fallo; se vuoi aggiungere un’area che non è prevista, fallo. E’ il tuo brain storming, deve essere utile a te, non è un esercizio di stile o qualcosa che devi fare vedere a qualcun altro.

L’area “conclusioni o azioni da fare” di solito incomincia a riempirsi quando le altre aree sono già belle cariche, ma non è detto: intuizioni improvvise, lampi di genio e simili esistono! Però, anche se arrivi in fretta a qualche conclusione o azione da fare, continua comunque a scrivere finchè non senti di avere tirato fuori tutto, perchè una cosa può essere esaminata da diversi punti di vista, un problema può avere diverse soluzioni e magari non hai sviscerato del tutto la cosa.

Il risultato potrebbe essere una cosa del genere, degli scarabocchi in cui magari non sei neanche capace di riconoscere quello che hai scritto, ma la cosa non ha alcuna importanza: l’importante è che tu ti sia chiarite le idee a riguardo e forse neanche arrivare ad una conclusione o prendere una decisione è fondamentale. Lo scopo di questa tecnica è fare chiarezza nella mente, non trovare delle verità assolute anche se… beh, alle volte può anche succedere😉

namaste

ps. non badare al fatto che che nel disegno dello schema ci sono delle frecce e delle linee… è la stessa cosa, sono solo io che non me ne sono accorto quando l’ho disegnato😦

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: