Il Potere che è in Te

consigli per il miglioramento personale e la crescita spirituale

Consigli per l’utilizzo dei battiti binaurali

Posted by Uroboro su dicembre 26, 2008

Dal momento che un lettore mi ha scritto per sapere se ci sono particolari indicazioni per utilizzare file audio con battiti binaurali, cerco di dare qualche consiglio, basato sia sulla letteratura che conosco sia sulla mia esperienza personale, però considerateli solo  come il mio punto di vista personale, non come qualcosa che possa essere valida in assoluto.

Prima di tutto, MAI utilizzare la tecnologia dei battiti binaurali quando dovete guidare o avete a che fare con macchinari o comunque dovete svolgere un’attività che richiede vigilanza e attenzione; tenete anche conto del fatto che gli effetti dell’abbassamento delle onde cerebrali possono durare anche per un certo periodo dopo aver terminato l’ascolto.

Non utilizzate i battiti binaurali quando siete troppo stanchi o in condizioni alterate (es. ubriachi e simili) e neanche quando avete mangiato troppo o troppo poco.

Sono necessari un lettore di CD audio (se usate un CD audio) oppure un lettore Mp3 e un buon paio di cuffie stereofoniche (vanno bene anche gli auricolari ma non sono il massimo). Assicuratevi che le cuffie siano comode, stabili, e che i suoni arrivino bene da tutti e due i canali.

Trovate un posto tranquillo dove sapete che per un po’ non verrete disturbati e mettetevi comodi (su una poltrona, su un letto, dove volete…); cercate di non aver indumenti stretti e, se li avete, toglietevi gli occhiali. Dopodiche, semplicemente mettetevi le cuffie, chiudete gli occhi, ascoltate la musica e… lasciatevi andare, semplicemente.

Può darsi che stiate utilizzando i battiti binaurali per una meditazione specifica oppure volete concentrarvi su un determinato argomento: in questo caso utilizzate le tecniche di meditazione e concentrazione che utilizzate di solito: a parte casi veramente particolari la tecnologia dei battiti binaurali convive benissimo con altre tecniche.

Tenetevi a portata di mano una coperta, perché l’abbassamento delle onde cerebrali può provocare un rallentamento del metabolismo basale e si può avere una sensazione di freddo.

Può capitare di addormentarvi: niente paura, succede; al massimo, prima di iniziare l’ascolto, regolatevi una sveglia così siete sicuri. Ci sono persone che non essendo abituate ad andare nei livelli bassi di onde cerebrali un po’ di mal di testa o capogiri la prima volta che utilizzano i battiti binaurali (poi in genere dopo passa).

Dopo qualche tempo che si usano i battiti binaurali, è abbastanza comune dormire di meno la notte; non è insonnia, è che andare nei livelli bassi (theta e delta) di per sé riduce il bisogno di sonno. Semplicemente avrete più tempo per fare le cose con calma la mattina.

Non aspettatevi miracoli da un giorno per l’altro :  come nella meditazione e in altre pratiche ci vuole costanza per avere risultati. L’ideale sarebbe trovare un po’ di tempo ogni giorno da dedicare  a questa pratica (ma non fatevi sensi di colpa se qualche giorno salta…).

Se poi voi siete convinti che questa tecnica non può funzionare, semplicemente non funzionerà: la nostra predisposizione mentale è più potente di quel che si possa pensare ed è importante -anche se si è scettici- concedere un minimo non di fiducia ma di possibilità che questa tecnica possa funzionare -ma questo vale per tutte le tecniche, da EFT all’agopuntura, alla psicoterapia, all’analisi e anche per farmaci sia naturali che chimici: se io decido che un’aspirina non mi fa niente, beh, non mi farà proprio niente …

… e ovviamente, da parte mia nessuna garanzia che la cosa funzioni oppure no ;- )

namaste

ps
Combinare l’ascolto di battiti binaurali con stimoli cerebrali visivi come luci stroboscopiche, a intermittenza o altro ancora è altamente sconsigliato a chi soffre di epilessia o gravi problemi cardiaci (es. portatori di pace maker) oppure ha problemi di dipendenza da droghe e/o psicofarmaci.  Personalmente non ho esperienza in questo campo ma tutti, dico TUTTI, i siti e gli artcioli che ho letto mettono in guardia su questo specifico utilizzo

5 Risposte to “Consigli per l’utilizzo dei battiti binaurali”

  1. […] Consigli per l’utilizzo dei battiti binaurali […]

  2. […] Consigli per l’utilizzo dei battiti binaurali […]

  3. […] Consigli per l’utilizzo dei battiti binaurali […]

  4. luigi said

    vorrei cortesemente sapere se ascoltando battiti binaurali o isocronic per chi comprende e parla solo l’italiano si ottengono gli stessi risultati visto che non ci sono parole?. In quanto con il subliminale ,almeno per quanto ci è stato comunicato dagli addetti ai lavori,non ha efficacia in lingua diversa di quella che si parla . Qualora la risposta sia positiva come impostare il volume? Quante volte al giorno ascoltarli? Sempre con le cuffie? Ringrazio anticipatamente in attesa di risposta Luigi

  5. luana said

    anche io vorrei sapere, quanto tempo bisogna sentirli? ( 2 minuti? 5- 20……?)
    e quante volte al giorno?
    grazi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: